Frailty of Obese Children: Evaluation of Plasma Antioxidant Capacity in Pediatric Obesity

Anno: Maggio 2016

Autori: Leo F, Rossodivita AN, Segni CD.,Raimondo S, Canichella S, Silvestrini A, Miggiano GA, Meucci E., Mancini A.

Abstract (traduzione di Annalisa Amadori): I bambini obesi vanno incontro al medesimo stress infiammatorio e ossidativo che è responsabile di molte complicazioni tipiche dell’età adulta, come l’insulino-resistenza, il diabete di tipo 2, le dislipidemie e le malattie cardiovascolari.

Siccome ci sono pochi studi eseguiti su soggetti in età prepubere, in questo lavoro viene analizzata la relazione tra stress ossidativo, composizione corporea e pattern metabolico nello sviluppo dell’obesità infantile paragonata all’obesità insorta in età adulta.

Sono stati quindi arruolati 25 bambini in età prepubere (12 maschi e 13 femmine), dai 5 ai 12 anni, con un valore della deviazione standard di BMI (SDS-BMI)+SEM di 1.96+0.09.

Vengono eseguiti un OGTT, esami ormonali e metabolici, bioimpedenzometria, valutazione della capacità antiossidante usando un metodo spettroscopico, che indica la formazione di radicali con un certo tempo di latenza (LAG).

Tale tempo di latenza è risultato direttamente proporzionale alla massa grassa, alla circonferenza addominale e al rapporto vita/fianchi nei bambini obesi, ma significativamente più basso che negli adulti obesi.

Questo indica che i bambini sono molto più suscettibili allo stress ossidativo rispetto agli adulti, forse per uno sviluppo ancora incompleto dei meccanismi antiossidanti.

Fonte: Exp Clin Endocrinol Diabetes