Codice internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno

untitledAnno: 1981

Fonte: OMS (Organizzazione mondiale della Sanità) e UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia)

Il Codice Internazionale per la Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno è stato elaborato dall’OMS e dall’UNICEF, con lo scopo di tutelare l’allattamento al seno mediante:

  • l’impegno da parte dei Governi di provvedere alla diffusione di informazioni corrette circa l’allattamento.
  • l’adozione da parte di produttori e distributori di appropriate tecniche di marketing per i sostituti del latte materno e altri alimenti infantili, i biberon e le tettarelle.

E’ stato sviluppato per proteggere le madri e i professionisti dalle pressioni commerciali delle ditte produttrici, pressioni di provato impatto negativo sull’allattamento al seno.

Il Codice è stato approvato nel 1981 dall’Assemblea Mondiale della Sanità e dalle più importanti compagnie produttrici di alimenti per l’infanzia.

Inizialmente costituito da 11 articoli, viene aggiornato circa ogni due anni, con risoluzioni necessarie a chiarire dei punti, fronteggiare nuove strategie commerciali o aggiornare i relativi dati scientifici.

Fonte: IBFAN

Testo integrale: clicca qui