Allattamento al seno, i dieci passi UNICEF-OMS per gli Ospedali amici dei bambini

imagesAnno: 1989

Fonte: OMS/UNICEF

Un ospedale è nominato “Amico dei Bambini” quando ha intrapreso con successo una trasformazione dell’assistenza a mamme e bambini nel proprio Punto Nascita, applicando i “Dieci passi per la promozione, la protezione ed il sostegno dell’allattamento materno”.

L’ospedale si impegna inoltre a non accettare campioni gratuiti o a buon mercato di surrogati del latte materno, biberon o tettarelle.

Il percorso per diventare Ospedale Amico dei Bambini richiede la conquista da parte di tutto il personale di una mentalità che pone al centro della propria attenzione la coppia mamma-bambino, i padri, la famiglia intorno a loro, nel segno della concreta applicazione dei diritti dell’infanzia promossi dall’UNICEF.

Un gruppo di operatori che sceglie questo percorso ha davanti a sé una strada che comporta la redazione e l’assunzione formale di impegni scritti, una formazione adeguata e il miglioramento delle routines assistenziali.

Gli ospedali e i dipartimenti materno-infantili interessati possono richiedere lo “Strumento di Autovalutazione” e i “Criteri Globali” necessari per la sua compilazione, per verificare fino a che punto i loro metodi attuali siano all’altezza di quanto richiesto dai Dieci passi

Fonte: www.unicef.it

Testo integrale: clicca qui